Cresce la comunità degli early user di click4all

“Dall’incontro fra tecnologia e fantasia nasce la possibilità di costruire inedite attività per persone con disabilità”. Sono le parole che avevamo utilizzato in occasione del webinar organizzato lo scorso anno per presentare click4all mettendo in rilievo come le persone con disabilità, e quelle che vivono ed interagiscono con loro, possano diventare protagonisti nella personalizzazione dell’accesso al mondo digitale e delle attività da svolgervi.

E dopo i primi mesi di questo 2018 possiamo dire che l’incontro tra click4all e la fantasia dei nostri nuovi early user ha permesso di sviluppare delle esperienze estremamente interessanti in diversi contesti.

Per esempio, in ambito scolastico Alice, attraverso un’attività costruita appositamente con Scratch, ha iniziato ad utilizzare due switch inseriti in una struttura di mattoncini colorati per esprimere la sua intenzionalità.

 

 

 

 

 

 

 

Altre esperienze in contesti riabilitativi, come la Fondazione Santa Lucia di Roma, all’interno della quale è attivo un servizio specializzato, SARA-t, per l’utilizzo di tecnologie che aumentano le possibilità di comunicazione e interazione con l’ambiente da parte della persona disabile. Il servizio è composto da un’équipe multidisciplinare di medici specialisti, bioingegneri, terapisti della neuropsicomotricità e terapisti occupazionali che, con le loro competenze, hanno realizzato delle applicazioni con Scratch e setting specifici,  per permettere ad alcuni bambini di svolgere attività riabilitative con click4all.

setting creativo per inviare comandi al PC tramite click4allSetting ripresi e sviluppati anche da altri educatori e specialisti, che hanno provato a personalizzare ulteriormente le attività in base in base alle esigenze, agli interessi e ai percorsi educativi/riabilitativi delle persone con cui lavorano quotidianamente.

Così tutto quello che ci ha stimolati a sviluppare il progetto Click4all si rinforza attraverso una comunità sempre più viva, fatta di persone creative e attente a cercare e costruire soluzioni sempre più personalizzate.

 

 

Lascia un commento